MATtam 12

Manto Arte Temporanea | Temporary Art Manto
mostre di corta durata in luoghi trovati

Palazzo Costa Vivaldini Carra | Via Grioli 46 | Mantova

Renate Balda

Le cose cantano

Sabato 19 maggio 2012
ore 17:30 - 19:30 esatte


La materia si comporta così come la sua stessa natura le impone.
Percepire, nella totalità, minime influenze del materiale.
La materia intesa come colore si deve costituire da sé, così che qualcosa della sua natura ne scaturisca.
È necessario, in qualità di artista, lasciare un po' da parte, di propria iniziativa, la presenza dell'ego e dare quindi più spazio a tutto quello che si allaccia all'effetto del colore. Rilke riesce ad esprimere tutto questo poeticamente in un verso memorabile: "le cose cantano, ed io le ascolto così volentieri".
Ad un certo livello, nel procedere dell'opera, si fa strada, in maniera intensa, questo volere del colore come una possibilità di arrivare ad una determinata qualità della pittura. Tuttavia non si tratta di "effetti", per quanto io lavori, come ho detto, con una minima influenza del materiale. È certamente un percorso rischioso. Non si devono strumentalizzare queste bellezze ma esse devono essere lasciate alla loro stessa volontà. Cage chiama questo il "presentational character" dell'arte.
Suoni lasciati al proprio insito volere, colori al proprio insito volere.

Renate Balda è nata in Baviera nel 1955. Ha studiato pittura dal 1980 al 1983 presso Akademie der Bildenden Künste di Norimberga. Si è dedicata dapprima alla ceramica, materiale con il quale ha lavorato fino al 1994, per intraprendere poi, in questo stesso anno I suio primi lavori di pittura con terre ed encausto. Dal 2003, con le prime litografie e dopo aver lavorato con le terre per circa vent'anni, dà inizio a una ricerca tesa a valorizzare compiutamente la dimensione della luce e del colore. Dal 2004 questa ricerca trova un'ulteriore conferma con I primi lavori in acrilico su tela. Dal 1998 espone I suoi lavori in gallerie e fiere internazionali. Nel 2008 vince il premio di ceramica di Diessen a.A. Nel 2009 una sua opera viene acquistata per la collezione della Bayerische Staatsgemäldesammlung. Nel 2011 la citta di Waldkirchen acquista tre litografie. Vive e lavora a Waldkirchen nella Foresta Bavarese al confine tra la Repubblica Ceca e l'Austria.

Torna alla homepage. Torna all'archivio dei MAT.